ANPI - ANPPIA Comitato Provinciale di Bologna

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
...resistere non invecchia!

Comunicato stampa

E-mail Stampa PDF

Bologna, 14 ottobre 2016

Comunicato

Questa notte sono stati imbrattati, con scritte contro Renzi, i muri di una serie di immobili cittadini.

Questo fenomeno del deturpamento di edifici, in molti casi di pregio e di valore artistico e storico, è un malcostume che l’ANPI ha sempre condannato.

Non si tratta di espressioni di libertà artistica o politica o di affermazione di istanze sociali. Siamo di fronte a manifestazioni di pura e semplice stupidità e di nichilismo politico oltreché di evidente inciviltà. Una considerazione particolare merita quest’ultimo episodio; quello appunto che ha come obiettivo il Presidente del Consiglio.

L’ANPI è impegnata in un confronto franco, democratico e senza tentennamenti, sulla questione del referendum costituzionale. E’ per questo che non solo non condivide, ma condanna decisamente certe forme di pseudo lotta politica.

Così come non condivide le posizioni della destra che, nel confronto referendario, punta solo alla cacciata di Renzi.

Sono anche queste posizioni che danno spago a certi politici notturni armati di spray. Noi condividiamo l’auspicio del presidente Mattarella, il dibattito deve rimanere a livello alto e il confronto entro precisi confini civili.

La Presidenza e la Segreteria dell’ANPI provinciale

Ultimo aggiornamento Domenica 16 Ottobre 2016 05:37
 

Condanna del grave attacco fascista di via Broccaindosso

E-mail Stampa PDF

L'ANPI Provinciale di Bologna stigmatizza il grave attacco fascista alla memoria della Resistenza attuato incendiando la corona d'alloro posta in via Broccaindosso, sotto la lapide che ricorda il partigiano Giancarlo Romagnoli, fucilato a soli 19 anni per il suo impegno contro il fascismo e il nazismo.

Vilipendere la memoria della Resistenza è un'offesa profonda ai valori dell'antifascismo su cui poggia la nostra Repubblica e in cui affonda le radici la nostra Costituzione, ed è un'offesa a tutti gli italiani sinceramente antifascisti che deve trovare come risposte la più forte indignazione e la più netta condanna.

L'ANPI di Bologna ringrazia i cittadini bolognesi e gli iscritti all'ANPI che hanno già provveduto a posare dei fiori sul luogo e confida in un pronto intervento degli organismi competenti per il ripristino della lapide danneggiata dalle fiamme e il perseguimento dei responsabili.


Ultimo aggiornamento Domenica 18 Settembre 2016 18:01
 

Votiamo NO per contare di più

E-mail Stampa PDF

referendum costituzionale 2016 - votiamo NO

"questa riforma divide il Paese, appesantisce l'iter legislativo, complica il bicameralismo anziché correggerlo, rafforza il Governo a danno del Parlamento, svilisce la rappresentanza dei cittadini e la sovranità popolare. E non fa risparmiare"

VOTIAMO NO





staffetta referendaria 24 ore - La sovranità appartiene al popolo


Ultimo aggiornamento Lunedì 17 Ottobre 2016 16:08
 

Scomparsa Carlo Azeglio Ciampi

E-mail Stampa PDF

L'ANPI Provinciale di Bologna esprime il più profondo cordoglio per la scomparsa del partigiano e Presidente emerito della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.


Ultimo aggiornamento Domenica 18 Settembre 2016 17:59
 

Dibattito sul referendum

E-mail Stampa PDF

Giovedì 15 settembre alle 21 alla Festa dell'Unità di Bologna si terrà l'incontro fra il Presidente dell'ANPI Carlo Smuraglia e il Segretario del PD Matteo Renzi sul tema del referendum. Il moderatore sarà Gad Lerner.

Auspichiamo una grande partecipazione di tutti gli iscritti all'ANPI Provinciale di Bologna all'incontro in cui si confronteranno le posizioni dell'ANPI e del PD sulle modifiche alla Costituzione.

 


Pagina 11 di 87
<<  Agosto 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

ANPIbologna @ YouTube

ANPI Bologna @ instagram!

Banner

Banner
Banner

vieni a trovarci su Facebook

vieni a trovarci su Facebook


Sono nato per conoscerti per chiamarti Libertà. Paul Éluard

Questo sito web usa i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni. Per saperne di più sui nostri cookies e come eliminarli, leggi la nostra Informativa.

Accetto i cookies da questo sito.

Informazioni sulla Direttiva e-Privacy