ANPI - ANPPIA Comitato Provinciale di Bologna

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
...resistere non invecchia!

74° anniversario della caduta del fascismo

E-mail Stampa PDF

L'Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti e il Comitato provinciale della Resistenza e della lotta di Liberazione di Bologna vi invitano a celebrare il 74° anniversario della caduta del fascismo.


Martedì 25 luglio 2017, ore 9.30, presso il Giardino Perseguitati antifascisti, in viale Ghandi (ingresso nord della Certosa); interventi di Lorenzo Cipriani, presidente del Quartiere Porto-Saragozza e di Massimo Meliconi, presidente ANPPIA Bologna; deposizione di una corona.

Ore 11, presso la lapide a ricordo dell'aggressione fascista al Consiglio comunale del 1920, cortile d'onore di Palazzo d'Accursio, piazza Maggiore 6; interventi di Marilena Pillati, vicesindaco di Bologna e di Simona Salustri del direttivo ANPPIA Bologna; deposizione di corone alla lapide e al Sacrario dei caduti partigiani.


Scarica il volantino


Alcune immagini della commemorazione a Palazzo d'Accursio

alt

alt

Ultimo aggiornamento Martedì 25 Luglio 2017 15:30
 

Pastasciutta Antifascista 2017

E-mail Stampa PDF





Come ogni anno le sezioni ANPI del territorio di Bologna festeggiano l'anniversario della caduta del fascismo con la pastasciutta antifascista, ricordando quanto fece la famiglia Cervi a Campegine il 25 luglio 1943.




Gli appuntamenti del 2017 sono:

- Bologna 23 luglio, ore 18, presso il Centro sociale La Pace, in via del Pratello 53, con le sezioni ANPI Pratello, Porto e Saragozza

- Bologna 23 luglio, ore 20, presso il Circolo ARCI Benassi, in viale Cavina 4, con le sezioni ANPI Savena e San Vitale

- Sasso Marconi 25 luglio, dalle ore 17.30 presso il Borgo di Colle Ameno, con le sezioni ANPI di Sasso Marconi, Monzuno, Marzabotto, Casalecchio

- Medicina 25 luglio, ore 19, presso Parco delle Mondine, con la sezione ANPI di Medicina

- Bologna 25 luglio, ore 20, presso il Centro sociale Italicus, in via Sacco 16, con la sezione ANPI San Donato

- Crevalcore 25 luglio, ore 20, in piazza Malpighi, con le sezioni ANPI di Terre d'Acqua


Scaricate le locandine con i dettagli dal box calendario





Ultimo aggiornamento Mercoledì 19 Luglio 2017 07:02
 

Ricordando William

E-mail Stampa PDF

L'ANPI di Bologna ricorda con grande affetto e profonda stima il presidente Lino "William" Michelini a tre anni dalla sua scomparsa.

Ultimo aggiornamento Sabato 08 Luglio 2017 09:46
 

No a iniziative fasciste in luoghi pubblici

E-mail Stampa PDF

Le sezioni ANPI dei Quartieri Savena e San Donato-San Vitale e l’ANPI provinciale di Bologna esprimono forte preoccupazione per la presentazione del fumetto “Sergio Ramelli – Quando uccidere un fascista non era reato” che si terrà mercoledì 28 giugno 2017, presso una sala pubblica del Quartiere Santo Stefano. A tale evento parteciperanno Michele Facci, ex Consigliere comunale di Forza Italia, Massimiliano Mazzanti, ex militante Msi, e l’avvocato Gianni Correggiari, importante esponente di Forza Nuova. Inoltre, il fumetto è edito da Ferrogallico, casa editrice nota per le forti simpatie neofasciste.

Ancora una volta un’iniziativa mascherata da evento culturale va ben al di là del diritto di libertà di espressione, per costruire un’occasione di promozione e diffusione di idee fasciste e antidemocratiche, contrarie alla nostra Carta Costituzionale e che violano l’apparentemente dimenticata Legge 645 del 20 Giugno 1952, più nota come Legge Scelba, norma che, in piena attuazione della XII disposizione finale della Costituzione, introduce il reato di apologia di fascismo.

Che ciò avvenga all’interno di un luogo pubblico, una sala di uno dei Quartieri di Bologna città medaglia d’oro per la Resistenza, è ancora più preoccupante.

Invitiamo le Istituzioni e le Autorità competenti a vigilare sulla presentazione di questo fumetto e per il futuro ad evitare la concessione di spazi pubblici per iniziative dubbie sotto i profili costituzionali e legali.

Auspichiamo che anche Bologna, memore del suo passato di città antifascista, si doti al più presto di strumenti già in essere in altri Comuni italiani per vietare l’uso degli spazi pubblici ad organizzazioni e iniziative più o meno esplicitamente fasciste e che le Istituzioni locali si impegnino fortemente per il rispetto e la piena attuazione della Costituzione, dei suoi valori e dei suoi principi che sono profondamente antifascisti e respingono tutto ciò che, in qualsiasi forma e sotto qualsiasi denominazione, si richiama al fascismo e al neofascismo.

Un impegno a cui la Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, ha richiamato tutti noi nel suo discorso in piazza del Nettuno lo scorso 25 aprile.

Da parte nostra, come cittadini della Repubblica italiana e come antifascisti, saremo attenti e attivi nella pratica quotidiana dell’antifascismo contro la proliferazione delle idee fasciste nella nostra società e nella vita pubblica.


Sezione ANPI Savena

Sezione ANPI San Vitale

Sezione ANPI San Donato

ANPI Provinciale di Bologna

Ultimo aggiornamento Domenica 25 Giugno 2017 09:22
 

Seminario ANPI nazionale sulla Costituzione

E-mail Stampa PDF



Si è tenuto ieri a Bologna il primo seminario dell'ANPI nazionale sulla Costituzione e sulla necessità della sua attuazione piena, che ha aperto un ciclo di sei incontri dedicati alla Carta Costituzionale sul tema: "La Costituzione più inattuata del mondo".







Sala del Consiglio della Città metropolitana di Bologna gremita per ascoltare il Presidente nazionale ANPI, professor Carlo Smuraglia, e i professori Olivia Bonardi, Andrea Lassandari e Gianfranco Pasquino.


                   


Ultimo aggiornamento Venerdì 23 Giugno 2017 07:27
 


Pagina 4 di 89
<<  Ottobre 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
        1
  2  3  4  5  6  7  8
  9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

ANPIbologna @ YouTube

ANPI Bologna @ instagram!

Banner

Banner
Banner

vieni a trovarci su Facebook

vieni a trovarci su Facebook


noi siamo i lupi di montagna abbiamo fatto una bandiera solo per vincere o morir.
Sulle cime dei nostri monti saremo i primi e sempre pronti saremo i primi e sempre pronti a dar una prova di valor.
Ribelli, ribelli cosa importa se si muor con un grido di valore noi ribelli avanti andiam.
canto partigiano

Questo sito web usa i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni. Per saperne di più sui nostri cookies e come eliminarli, leggi la nostra Informativa.

Accetto i cookies da questo sito.

Informazioni sulla Direttiva e-Privacy