ANPI - ANPPIA Comitato Provinciale di Bologna

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home NOI SIAMO I PARTIGIANI Grazia, Giancarlo
Grazia, Giancarlo - partigiano Fritz

Giancarlo Grazia, «Fritz», da Cesare e Vincenza Montanari; nato il 3 dicembre 1927 a Bentivoglio. Nel 1943 residente a Bologna. Licenza di avviamento. Impiegato.

Militò nella 7a brigata GAP Gianni Garibaldi e operò a Castel Maggiore. Il fratello Gualtiero cadde nella Resistenza.

Riconosciuto partigiano con il grado di sottotenente dal 20 agosto 1944 alla Liberazione.

Da: Storie e Memoria di Bologna



Ciao Gianca

E-mail Stampa PDF

Siamo qui riuniti per onorare e dare un fraterno saluto a Gianca come a lui piaceva firmare i suoi testi. A un grande combattente per le lotte civili, a un dirigente comunista, al sindacalista delle lotte sociali e culturali, che fino all'ultimo respiro ha portato avanti tra i giovani gli ideali partigiani. È anche nostra la sofferenza che ha colpito i suoi familiari: la moglie, la figlia, il nipote che abbracciamo, nel sentirci partecipi al loro dolore.

Usare il diminutivo del suo nome non è casuale, lui firmava così articoli, proposte, semplici messaggi.

I democratici, gli antifascisti perdono una persona onesta, generosa, attenta alle vicende politiche del paese. Ed in particolare modo la sua partecipazione alla Lotta di Liberazione, della quale è stato protagonista, da giovanissimo, quando sedicenne, entrò a far parte del distaccamento di Castel Maggiore della 7ª brigata Garibaldi GAP con il nome di battaglia “Fritz”.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 22 Febbraio 2017 13:56 Leggi tutto...
 

Credo di non essere il solo ad essere commosso...

E-mail Stampa PDF

continua la nostra selezione di materiali audiovideo che vedono protagonisti i partigiani bolognesi.

Qui siamo al Pratello, è il 25 aprile del 2009 e Giancarlo Grazia "nonchè "Gianca" (nonchè" fritz") Presidente ANPI Quartiere Saragozza" è ripreso da Luca Parmeggiani e Maurizio Gobbo

Ultimo aggiornamento Mercoledì 22 Febbraio 2017 13:56
 

C'è bisogno di fare un esempio

E-mail Stampa PDF

"C'è bisogno di fare un esempio", è speciale per tre motivi. Anzi quattro: si tratta di teatro - che è sempre una cosa magina- ma di un teatro ancora più speciale: teatro a scuola. Il terzo motivo ce lo spiega il sottotitolo: "di guerra di guerre di resistenza di resistenze di storia di storie di tutti e di uno". E si parla anche di uguaglianza e differenza, di violenza, di giustizia, di ubbidienza e potere e ribellione...

Ma il quarto motivo che lo rende speciale è la "partecipazione straordinaria" (in tutti i sensi) di Giancarlo Grazia, il partigiano Fritz, che - come scrivono gli autori - "bevendo un caffè, spiega le cose che non avevamo capito"

Ultimo aggiornamento Mercoledì 22 Febbraio 2017 13:56 Leggi tutto...
 


<<  Settembre 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      2  3
  4  5  6  7  910
111214
181920
252627282930 

ANPIbologna @ YouTube

ANPI Bologna @ instagram!

Banner

Banner
Banner

vieni a trovarci su Facebook

vieni a trovarci su Facebook


...Tale esperimento era necessario ancora per la nostra formazione e per confermare le nostre idee e propositi. Abbiamo in esso appreso più che in tanti anni di scuola, abbiamo in esso visto mille cose che in un tranquillo decennio non avremmo neppure notato. Maurizio Giglio

(Ufficiale, nato nel 1920, fucilato alle Fosse Ardeatine a 24 anni, collaboratore del servizio segreto americano OSS a Roma e nel Sud, medaglia d'oro al valor militare)

Questo sito web usa i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni. Per saperne di più sui nostri cookies e come eliminarli, leggi la nostra Informativa.

Accetto i cookies da questo sito.

Informazioni sulla Direttiva e-Privacy