ANPI - ANPPIA Comitato Provinciale di Bologna

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home L'ASSOCIAZIONE Comitato Resistenza

Comitato Provinciale della Resistenza

E-mail Stampa PDF

Il Comitato Provinciale della Resistenza e della Lotta di Liberazione si è costituito in virtù di un accordo tra i partiti antifascisti e le istituzioni subito dopo la Liberazione.

Ne fanno parte il Comune e la Città Metropolitana di Bologna, l'ANPI Provinciale di Bologna e rappresentanti dei sindacati confederali, dell’Università, delle Forze Armate, dell'Ufficio scolastico provinciale e delle associazioni partigiane diverse dall’ANPI.


sede ufficiale: Via Zamboni 13 - 40126 Bologna (Bo)
uffici: c/o A.N.P.I. Provinciale Bologna

Presidenza

  • Virginio Merola, Sindaco del Comune di Bologna e della Città Metropolitana
Segreteria
  • Anna Cocchi, Presidente ANPI Provinciale Bologna
Esecutivo
  • Prof. Luciano Casali, Università di Bologna
  • Prof. Giovanni Schiavone, Dirigente ufficio scolastico provinciale
  • Avv. Francesco Berti Arnoaldi Veli, FIAP Bologna
  • Giancarlo Grazia, in rappresentanza dei sindacati CGIL, CISL e UIL
  • Col. Armando Merante, Comando Militare Esercito E-R
  • Col. Fabrizio Ghiretti, Comando Militare Esercito E-R
  • Ing. Franco Finzi, Presidente Ass. Naz. Combattenti sez. Bologna



 
<<  Dicembre 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  9
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ANPIbologna @ YouTube

ANPI Bologna @ instagram!

Banner

Banner
Banner

vieni a trovarci su Facebook

vieni a trovarci su Facebook


Ogni tempo ha il suo fascismo: se ne notano i segni premonitori dovunque la concentrazione di potere nega al cittadino la possibilità e la capacità di esprimere ed attuare la sua volontà. A questo si arriva in molti modi, non necessariamente col timore dell'intimidazione poliziesca, ma anche negando o distorcendo l'informazione, inquinando la giustizia, paralizzando la scuola, diffondendo in molti modi sottili la nostalgia per un mondo in cui regnava sovrano l'ordine, ed in cui la sicurezza dei pochi privilegiati riposava sul lavoro forzato e sul silenzio forzato dei molti. Primo Levi

Questo sito web usa i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni. Per saperne di più sui nostri cookies e come eliminarli, leggi la nostra Informativa.

Accetto i cookies da questo sito.

Informazioni sulla Direttiva e-Privacy