ANPI - ANPPIA Comitato Provinciale di Bologna

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home dimenticare mai 74° anniversario della caduta del fascismo

74° anniversario della caduta del fascismo

E-mail Stampa PDF

L'Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti e il Comitato provinciale della Resistenza e della lotta di Liberazione di Bologna vi invitano a celebrare il 74° anniversario della caduta del fascismo.


Martedì 25 luglio 2017, ore 9.30, presso il Giardino Perseguitati antifascisti, in viale Ghandi (ingresso nord della Certosa); interventi di Lorenzo Cipriani, presidente del Quartiere Porto-Saragozza e di Massimo Meliconi, presidente ANPPIA Bologna; deposizione di una corona.

Ore 11, presso la lapide a ricordo dell'aggressione fascista al Consiglio comunale del 1920, cortile d'onore di Palazzo d'Accursio, piazza Maggiore 6; interventi di Marilena Pillati, vicesindaco di Bologna e di Simona Salustri del direttivo ANPPIA Bologna; deposizione di corone alla lapide e al Sacrario dei caduti partigiani.


Scarica il volantino


Alcune immagini della commemorazione a Palazzo d'Accursio

alt

alt

Ultimo aggiornamento Martedì 25 Luglio 2017 15:30  

nessun contenuto correlato a questo argomento


<<  Dicembre 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  9
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ANPIbologna @ YouTube

ANPI Bologna @ instagram!

Banner

Banner
Banner

vieni a trovarci su Facebook

vieni a trovarci su Facebook


Viviamo nella più cameratesca delle amicizie, legati da una sicura fede nel domani e dall'orgoglio di sentirci tanto diversi dagli altri. Giampaolo Grosso "Paolo"

(studente universitario, nato nel 1920, morto a 24 anni, partigiano e commissario politico)

Questo sito web usa i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni. Per saperne di più sui nostri cookies e come eliminarli, leggi la nostra Informativa.

Accetto i cookies da questo sito.

Informazioni sulla Direttiva e-Privacy