ANPI - ANPPIA Comitato Provinciale di Bologna

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home comunicati stampa No a iniziative fasciste in luoghi pubblici

No a iniziative fasciste in luoghi pubblici

E-mail Stampa PDF

Le sezioni ANPI dei Quartieri Savena e San Donato-San Vitale e l’ANPI provinciale di Bologna esprimono forte preoccupazione per la presentazione del fumetto “Sergio Ramelli – Quando uccidere un fascista non era reato” che si terrà mercoledì 28 giugno 2017, presso una sala pubblica del Quartiere Santo Stefano. A tale evento parteciperanno Michele Facci, ex Consigliere comunale di Forza Italia, Massimiliano Mazzanti, ex militante Msi, e l’avvocato Gianni Correggiari, importante esponente di Forza Nuova. Inoltre, il fumetto è edito da Ferrogallico, casa editrice nota per le forti simpatie neofasciste.

Ancora una volta un’iniziativa mascherata da evento culturale va ben al di là del diritto di libertà di espressione, per costruire un’occasione di promozione e diffusione di idee fasciste e antidemocratiche, contrarie alla nostra Carta Costituzionale e che violano l’apparentemente dimenticata Legge 645 del 20 Giugno 1952, più nota come Legge Scelba, norma che, in piena attuazione della XII disposizione finale della Costituzione, introduce il reato di apologia di fascismo.

Che ciò avvenga all’interno di un luogo pubblico, una sala di uno dei Quartieri di Bologna città medaglia d’oro per la Resistenza, è ancora più preoccupante.

Invitiamo le Istituzioni e le Autorità competenti a vigilare sulla presentazione di questo fumetto e per il futuro ad evitare la concessione di spazi pubblici per iniziative dubbie sotto i profili costituzionali e legali.

Auspichiamo che anche Bologna, memore del suo passato di città antifascista, si doti al più presto di strumenti già in essere in altri Comuni italiani per vietare l’uso degli spazi pubblici ad organizzazioni e iniziative più o meno esplicitamente fasciste e che le Istituzioni locali si impegnino fortemente per il rispetto e la piena attuazione della Costituzione, dei suoi valori e dei suoi principi che sono profondamente antifascisti e respingono tutto ciò che, in qualsiasi forma e sotto qualsiasi denominazione, si richiama al fascismo e al neofascismo.

Un impegno a cui la Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, ha richiamato tutti noi nel suo discorso in piazza del Nettuno lo scorso 25 aprile.

Da parte nostra, come cittadini della Repubblica italiana e come antifascisti, saremo attenti e attivi nella pratica quotidiana dell’antifascismo contro la proliferazione delle idee fasciste nella nostra società e nella vita pubblica.


Sezione ANPI Savena

Sezione ANPI San Vitale

Sezione ANPI San Donato

ANPI Provinciale di Bologna

Ultimo aggiornamento Domenica 25 Giugno 2017 09:22  

nessun contenuto correlato a questo argomento


<<  Luglio 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
171819202122
242627282930
31      

ANPIbologna @ YouTube

ANPI Bologna @ instagram!

Banner

Banner
Banner

vieni a trovarci su Facebook

vieni a trovarci su Facebook


Ogni tempo ha il suo fascismo: se ne notano i segni premonitori dovunque la concentrazione di potere nega al cittadino la possibilità e la capacità di esprimere ed attuare la sua volontà. A questo si arriva in molti modi, non necessariamente col timore dell'intimidazione poliziesca, ma anche negando o distorcendo l'informazione, inquinando la giustizia, paralizzando la scuola, diffondendo in molti modi sottili la nostalgia per un mondo in cui regnava sovrano l'ordine, ed in cui la sicurezza dei pochi privilegiati riposava sul lavoro forzato e sul silenzio forzato dei molti. Primo Levi

Questo sito web usa i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni. Per saperne di più sui nostri cookies e come eliminarli, leggi la nostra Informativa.

Accetto i cookies da questo sito.

Informazioni sulla Direttiva e-Privacy