Sauro ci ha lasciati

Martedì 10 Marzo 2015 12:51 redazione
Stampa

Nazario Sauro OnofriCi ha lasciati Nazario Sauro Onofri, per tanti e tante di noi semplicemente Sauro.

Ragazzo partigiano, fu arrestato con il padre Gino nei primi giorni del settembre 1944, insieme al gruppo dirigente del Partito d’Azione. Rimase in carcere col padre fino alla scarcerazione. Gino, invece, fu deportato a Mauthausen, dove morì. Un ricordo, un pezzo di vita che non l’ha più abbandonato.

Giornalista, scrittore, storico dell’antifascismo bolognese e della Resistenza, lo ricordiamo in tanti e in tante come un compagno infaticabile, aperto e amico  delle generazioni più giovani, generoso nel lavoro e nelle relazioni personali.

Vogliamo ricordarlo con le sue opere e la sua testimonianza:



Ultimo aggiornamento Martedì 10 Marzo 2015 16:10  

Questo sito web usa i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni. Per saperne di più sui nostri cookies e come eliminarli, leggi la nostra Informativa.

Accetto i cookies da questo sito.

Informazioni sulla Direttiva e-Privacy