ANPI - ANPPIA Comitato Provinciale di Bologna

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home antifascismo oggi La presidente nazionale dell'ANPI Carla Nespolo sui fatti di Ostia.

La presidente nazionale dell'ANPI Carla Nespolo sui fatti di Ostia.

E-mail Stampa PDF

Carla Nespolo, presidente nazionale ANPI, in un'intervista a Radio Popolare ha giudicato allarmante il risultato delle elezioni di Ostia anche se si tratta di un municipio. Ha dichiarato che il 9% ottenuto da Casa Pound e il fatto che solo il 36% degli aventi diritto di voto si siano recati alle urne sono dati preoccupanti. Il problema secondo Nespolo non è circoscritto a Casa Pound e alla presenza dei fascisti, che pure sono un problema senza dubbio, ma il problema vero sono le forze politiche di destra, come Lega e Fratelli d'Italia, che prendono le distanze a parole da Casa Pound e simili, ma poi spargono a piene mani il razzismo, l'odio per il diverso e tutti i temi che sono il brodo di cultura del fascismo e del nazismo.

La presidente ha sottolineato come siano gravi anche i rapporti che Casa Pound a Ostia intrattiene con le organizzazioni mafiose e soprattutto come siano inquietanti gli atti di violenza, ricordando che purtroppo l'ultimo caso di aggressione non è isolato. Del resto non dobbiamo dimenticare - ha proseguito Nespolo, citando Vittorio Foa - che la violenza è connaturata al fascismo.

L'ANPI è impegnata a contrastare il dilagare delle idee fasciste diffondendo la cultura e la conoscenza della storia, portando avanti i valori della pace, della convivenza e del dialogo. Per Carla Nespolo è fondamentale battere il fascismo facendo funzionare la democrazia, ricostruendo l'unità che è stata alla base della Resistenza e della Costituzione, parlando e collaborando con tutte le forze antifasciste e democratiche, cercando di essere un fattore di pressione perché vi sia un'informazione democratica e antifascista, perché la magistratura faccia il suo lavoro contro azioni di apologia del fascismo e perché la politica torni ad occuparsi del bene comune, ricordando che se oggi abbiamo istituzioni democratiche in Italia è grazie alla vittoria delle idee della Resistenza contro la guerra e il fascismo.

Le tante iniziative fatte negli scorsi mesi e quotidianamente dall'ANPI, anche in collaborazione con altri, dimostrano che c'è un'Italia democratica che è in piedi, che non è rassegnata, né assente e fortunatamente le forze antifasciste sono ancora la grande maggioranza nel paese.

Ascolta l'intervista al seguente link (dal minuto 4:30): http://pod.radiopopolare.it/demonefatti_2_09_11_2017.mp3

A questo link l'appello rivolto dalla presidente Nespolo alla comunità di Ostia attraverso Il Fatto Quotidiano: http://www.anpi.it/media/uploads/files/2017/11/Il_Fatto_quotidiano_-_12_novembre_2017.jpg 

L'ANPI ha aderito alla manifestazione indetta il 16 novembre a Ostia dalla Federazione nazionale della stampa e da Libera per difendere la libertà di stampa, la legalità e la Costituzione da fascismo e mafia. Saranno presenti la presidente nazionale ANPI Carla Nespolo, il responsabile della comunicazione nazionale Andrea Liparoto e il direttore di Patria Indipendente Gianfranco Pagliarulo: http://www.anpi.it/articoli/1860/ladesione-e-la-partecipazione-dellanpi-nazionale-alla-manifestazione-del-16-novembre-a-ostia-promossa-da-fnsi-e-libera


Ultimo aggiornamento Lunedì 13 Novembre 2017 16:03  

nessun contenuto correlato a questo argomento


<<  Settembre 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
242526272830

ANPIbologna @ YouTube

ANPI Bologna @ instagram!

Banner

Banner
Banner

vieni a trovarci su Facebook

vieni a trovarci su Facebook


“Uomini e donne di Bologna! Nel ricordo doloroso ma fiero dei nostri Caduti, nella coscienza dello sforzo immane onde la vita e il lavoro risorgono da tanti lutti e rovine, l'aureo simbolo del valore appuntato sul Gonfalone del Comune, sia a tutti monito di quanto la riscattata libertà costi al popolo, sia preciso impegno di difendere contro ogni oltraggio e contro ogni insidia il prestigio delle nostre libere popolari istituzioni repubblicane, sia a noi di auspicio e guida nel percorrere decisi ed uniti la via gloriosa delle civili feconde conquiste del lavoro, della scienza, delle arti, cui Bologna legò il proprio nome nei secoli”

Bologna, 24 novembre 1946, in occasione del conferimento della medaglia d'oro al valor militare alla città

Questo sito web usa i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni. Per saperne di più sui nostri cookies e come eliminarli, leggi la nostra Informativa.

Accetto i cookies da questo sito.

Informazioni sulla Direttiva e-Privacy