ANPI - ANPPIA Comitato Provinciale di Bologna

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
...resistere non invecchia!

Scomparsa del partigiano Ezio Antonioni

E-mail Stampa PDF

Bologna, 22 novembre 2017


L'ANPI provinciale di Bologna apprende con profonda commozione la notizia della scomparsa del proprio presidente onorario Ezio Antonioni, partigiano "Gracco".
Lo ricorda per il suo instancabile impegno all'interno dell'Associazione e come importante divulgatore della storia e dei valori della Lotta di Liberazione.

Ha partecipato alla Resistenza Veneta. Nel 1944 fu nominato commissario politico del btg Col di Lana della brg Pisacane; successivamente assunse la carica di commissario politico della brg Feltre, di vice commissario politico delle brg Gramsci della div Belluno Garibaldi.
Riconosciuto partigiano dal 3 marzo 1944 al 5 maggio 1945.

Dal 1965 al 1980, Antonioni fa parte dell'Amministrazione comunale di Bologna.
Nel 1985, è vice presidente dell’Istituto provinciale della Resistenza. Inoltre, è membro del Comitato regionale per le onoranze alle vittime e ai caduti di Marzabotto e consigliere dell’Anpi nazionale.
Dal 1995 ha presieduto l’Associazione nazionale perseguitati politici italiani di Bologna, divenendone poi presidente onorario.

Le esequie si terranno al Pantheon della Certosa di Bologna sabato 25 novembre 2017 dalle 14.30 alle 15.30.

Ultimo aggiornamento Giovedì 23 Novembre 2017 18:54
 

Scomparsa del partigiano Tito Grazia

E-mail Stampa PDF



Bologna, 17 novembre 2017


L'ANPI provinciale di Bologna si unisce al cordoglio della sezione ANPI Toffano-Soldati del Quartiere Savena che piange la morte del suo presidente Tito Grazia. Partigiano del battaglione Busi della 1ª Brigata Irma Bandiera Garibaldi, Tito, nome di battaglia Corsaro, è stato riconosciuto con il grado di sottotenente.

All’alba del 21 aprile 1945, giorno della liberazione di Bologna, fu tra i partigiani che accolsero il II Corpo d’Armata polacco a Porta Mazzini conducendolo in centro città.

All’interno della sezione ANPI Savena, di cui era presidente da lungo tempo, è stato sempre un punto di riferimento per giovani e meno giovani portando avanti i valori della Resistenza con la coerenza che gli era propria. Combattente fino alla fine, la sua passione civile e politica lo ha portato a non lesinare mai la sua attività per gli altri, nelle scuole, nel volontariato e dovunque vi fossero da diffondere e difendere gli ideali della Lotta di Liberazione.



Chi volesse portare un ultimo saluto a Tito potrà farlo presso il Centro sociale Lunetta Gamberini lunedì 20 novembre dalle ore 13.30 alle ore 15.30.

Ultimo aggiornamento Venerdì 17 Novembre 2017 11:32
 

Ultimo saluto al partigiano Graziano "Mirco" Zappi

E-mail Stampa PDF

Per un ultimo saluto a Mirco, i funerali si svolgeranno domani, sabato 18 novembre, dalle ore 14 alle ore 16 al Pantheon della Certosa.

Ultimo aggiornamento Venerdì 17 Novembre 2017 09:55
 

Scomparsa compagno Graziano Zappi

E-mail Stampa PDF

COMUNICATO


Con grande tristezza abbiamo appreso la scomparsa del compagno Graziano “Mirco” Zappi, figura infaticabile di partigiano e antifascista, divulgatore della storia e dei valori della Lotta di Liberazione. Riconosciuto partigiano col grado di sottotenente dal 28 gennaio 1944 al 14 aprile 1945, ed insignito della Croce al Merito di Guerra, militò inizialmente nella 8° Brigata Garibaldi per confluire poi nella 36° Garibaldi “Bianconcini”. Alla fine del giugno 1944 si unì con funzioni di vice commissario politico al distaccamento imolese della 7° brigata GAP “Gianni” Garibaldi, e nel gennaio 1945 fece parte della CRI per soccorrere le vittime civili lungo la linea del fronte sul fiume Senio.

L'ANPI provinciale di Bologna si unisce al dolore della famiglia, alla quale vanno le più sentite condoglianze e il messaggio che ANPI e la comunità degli antifascisti e delle antifasciste è e sarà sempre la vostra casa.

Ultimo aggiornamento Giovedì 16 Novembre 2017 13:38
 

La presidente nazionale dell'ANPI Carla Nespolo sui fatti di Ostia.

E-mail Stampa PDF

Carla Nespolo, presidente nazionale ANPI, in un'intervista a Radio Popolare ha giudicato allarmante il risultato delle elezioni di Ostia anche se si tratta di un municipio. Ha dichiarato che il 9% ottenuto da Casa Pound e il fatto che solo il 36% degli aventi diritto di voto si siano recati alle urne sono dati preoccupanti. Il problema secondo Nespolo non è circoscritto a Casa Pound e alla presenza dei fascisti, che pure sono un problema senza dubbio, ma il problema vero sono le forze politiche di destra, come Lega e Fratelli d'Italia, che prendono le distanze a parole da Casa Pound e simili, ma poi spargono a piene mani il razzismo, l'odio per il diverso e tutti i temi che sono il brodo di cultura del fascismo e del nazismo.

La presidente ha sottolineato come siano gravi anche i rapporti che Casa Pound a Ostia intrattiene con le organizzazioni mafiose e soprattutto come siano inquietanti gli atti di violenza, ricordando che purtroppo l'ultimo caso di aggressione non è isolato. Del resto non dobbiamo dimenticare - ha proseguito Nespolo, citando Vittorio Foa - che la violenza è connaturata al fascismo.

L'ANPI è impegnata a contrastare il dilagare delle idee fasciste diffondendo la cultura e la conoscenza della storia, portando avanti i valori della pace, della convivenza e del dialogo. Per Carla Nespolo è fondamentale battere il fascismo facendo funzionare la democrazia, ricostruendo l'unità che è stata alla base della Resistenza e della Costituzione, parlando e collaborando con tutte le forze antifasciste e democratiche, cercando di essere un fattore di pressione perché vi sia un'informazione democratica e antifascista, perché la magistratura faccia il suo lavoro contro azioni di apologia del fascismo e perché la politica torni ad occuparsi del bene comune, ricordando che se oggi abbiamo istituzioni democratiche in Italia è grazie alla vittoria delle idee della Resistenza contro la guerra e il fascismo.

Le tante iniziative fatte negli scorsi mesi e quotidianamente dall'ANPI, anche in collaborazione con altri, dimostrano che c'è un'Italia democratica che è in piedi, che non è rassegnata, né assente e fortunatamente le forze antifasciste sono ancora la grande maggioranza nel paese.

Ascolta l'intervista al seguente link (dal minuto 4:30): http://pod.radiopopolare.it/demonefatti_2_09_11_2017.mp3

A questo link l'appello rivolto dalla presidente Nespolo alla comunità di Ostia attraverso Il Fatto Quotidiano: http://www.anpi.it/media/uploads/files/2017/11/Il_Fatto_quotidiano_-_12_novembre_2017.jpg 

L'ANPI ha aderito alla manifestazione indetta il 16 novembre a Ostia dalla Federazione nazionale della stampa e da Libera per difendere la libertà di stampa, la legalità e la Costituzione da fascismo e mafia. Saranno presenti la presidente nazionale ANPI Carla Nespolo, il responsabile della comunicazione nazionale Andrea Liparoto e il direttore di Patria Indipendente Gianfranco Pagliarulo: http://www.anpi.it/articoli/1860/ladesione-e-la-partecipazione-dellanpi-nazionale-alla-manifestazione-del-16-novembre-a-ostia-promossa-da-fnsi-e-libera


Ultimo aggiornamento Lunedì 13 Novembre 2017 16:03
 


Pagina 1 di 91
<<  Novembre 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

ANPIbologna @ YouTube

ANPI Bologna @ instagram!

Banner

Banner
Banner

vieni a trovarci su Facebook

vieni a trovarci su Facebook


...questa meravigliosa vita, che stiamo conducendo, priva di egoismi, di interessi personali, che tende alla pace ed alla giustizia, soltanto. Giampaolo Grosso "Paolo"

(studente universitario, nato nel 1920, morto a 24 anni, partigiano e commissario politico)

Questo sito web usa i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni. Per saperne di più sui nostri cookies e come eliminarli, leggi la nostra Informativa.

Accetto i cookies da questo sito.

Informazioni sulla Direttiva e-Privacy